07 settembre 2005

il culo


In questo pidocchioso giorno di pioggia ho letto questo libro sulla scoperta del sesso anale.

"Il culo non sa come si fa a mentire: se tu menti c'è un dolore fisico. Invece la fica è capace di mentire al semplice ingresso di un cazzo nella stanza: lo fa in continuazione. Le fiche sono progettate per ingannare gli uomini con i loro succhi invitanti, le loro aperture pronte e le loro padrone arrabbiate"
(da The Surrender di Toni Bentley, Edizione Lain)

Questo è il link alla casa editrice di cui per me vale la pena di approfondire il catalogo http://www.lain-books.com/

Il libro mi è piaciuto tantissimo.
(P.S. Toni Bentley è una donna)

5 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
nicodemo ha detto...

non puoi lanciare questi argomenti e poi censurare i commenti. vogliamo sapere

numero22 ha detto...

caro nicodemo, era solo pubblicità quella che ho cancellato.
io lancio ma tu devi raccogliere.
22

wonderwoman ha detto...

Da "La vita sessuale di catherine m." (Catherine Millet).
"Più proietto il culo all'indietro,più gli conferisco nella mia immaginazione l'autonomia che si attribuisce alla propria testa perchè essa è la sede del pensiero che vive di vita propria,affrancata dal rest del corpo; e allora il culo diventa il corrispettivo della mia testa."

Anonimo ha detto...

Se quella notte,
per divin consiglio,
la Donna Rosa, concependo Silvio, avesse dato ad un uomo di Milano invece che la topa il deretano, l'avrebbe preso in culo quella sera, sol Donna Rosa e non l'Italia intera.

E con ciò intendo definitivamente mettere una pietra sopra sul fatto che il culo, se pur non piace, ci aiuterà a confidare in un futuro migliore. Con amore!!